Pubblicità Negativa Gratuita

Pubblicità Negativa Gratuita

Nel bene o nel male, purché se ne parli

diceva Oscar Wilde

Ora mio mal grado farò un po’ di nomi (e quindi pubblicità, sigh) di alcuni soggetti tra quelli che più attirano le ire del popolo web (soprattutto quello da youtube ), questo perché così ci capiamo subito senza troppi giri di parole:

  • Justin Bieber
  • One Direction
  • Tokyo Hotel

Ok, bene. Tenendo conto che gli ultimi direi che sono passati di moda da un pezzo (credo), che hanno in comune questi tre ?

  • Fanno musica che, diciamo, ai più non risulta proprio proprio di prim’ordine

  • Hanno un fandom di esagitate fanciulline urlanti

  • Sono dei prodotti costruiti a tavolino dai Rupert Sciamenna delle major di turno

  • Vengono insultati e derisi a più non posso su internet

I Responsabili

Ora, preciso che a me dei fan non frega niente e non voglio contestare le loro preferenze musicali o convincerli di chissà che, anche perché io Justin Bieber (e gli altri) non l’ho certo conosciuto per colpa loro.

E no, nemmeno per via di MTV (che non guardo proprio da anni - e che a zapping comunque mi risulta trasmetta più che altro reality shows)

Io Justin Bieber l’ho conosciuto grazie alla gente che ne parlava male.

Non scherzo.

Mi ricordo distintamente quando il suo nome cominciò ad apparire nei video di youtube:

“Questa si che è musica, altro che Justin Bieber “ “You say Justin Bieber,I say PARAMORE!!! You say Lady Gaga,I say Evanescence….”

Sul momento pensai si trattasse di un nomignolo per sfottere Justin Timberlake (sul serio!), poi però vedendo che i suoi detrattori si moltiplicavano come fanno i pokemon di gioco in gioco, mi son detto “ma chi sarà mai sto tizio per fare tanto cagare ? Andiamo un po’ a vedere”

….ecco, non l’avessi mai fatto, ok (galeotta fu la curiosità) ma in definitiva nel suo risultarmi disgustoso Bieber non mi sembrava poi troppo diverso dai vari idoletti pop che si sono susseguiti di volta in volta negli anni.

C’è però un’unica, rilevante eccezione:

Nel Luglio 2010 il video del singolo Baby è diventato il video più visto della storia di Youtube (sorpassato di recente solo da Gangnam Style ) e che, al momento in cui scrivo ha superato di varie lunghezze le 800 milioni visualizzazioni.

Stando all’indice di gradimento di Youtube (il rapporto mi piace / non mi piace), il video si conferma allo stesso tempo come uno dei più disprezzati di sempre.

Ciò che ne consegue è che la diffusione di Bieber e di affini fenomeni è provocata da tre fattori:

  1. Campagna pubblicitaria da Teen Idol (che s’è sempre fatta, dai tempi dei Take That e forse anche prima, ricordiamo poi che è un concetto sdoganato dai Beatles)

  2. Adolescenti che cascano a tavolino nella trappola pubblicitaria, talvolta consapevolmente e di buon grado (sempre ci sono state, sempre ci saranno)

  3. La pubblicità negativa dei suoi detrattori (che non farà mai cambiare idea alle adolescenti di cui sopra, salvo qualche esiguo numero)

Quindi, o voi che vagate nel web (ma anche nella vita reale) nell’eterna crociata dell’insulto verso il Bieber di turno, sappiate che all’atto pratico siete tra i suoi migliori amici, e che c’è una sola differenza tra voi e quelli che gli fanno pubblicità positiva:

voi lo fate gratis.


Andrea Xab Corinti

Scritto da

A (web) world citizen.