Brotherhood Final Fantasy XV [Episodio 1]

Brotherhood Final Fantasy XV [Episodio 1]

Qualche considerazione sparsa su #UncoveredFFXV e in particolar modo su Brotherhood Final Fantasy XV.

Intanto guardatevelo che offre la ditta (letteralmente) e dura meno di un quarto d’ora:

Pregi

  • È bello. Lo stile dei disegni rimanda a Last Order (per chi scrive una delle poche cose salvabili della Compilation di Final Fantasy VII), i personaggi vengono introdotti bene, il contesto on the road personalmente mi è sempre piaciuto molto e si entra nel clima giusto senza rivelare molto.

  • C’è parecchio dello stile final fantasy più spiccatamente nomuriano, come anche del suo Kingdom Hearts più “adulto”, di scuola Roxas (il che è un bene: piacciano o meno probabilmente si parla dei titoli usciti meglio alla Square Enix)

  • Musiche davvero belle (splendido soprattutto il brano suonato al pianoforte nei titoli di coda)

  • Kingsglaive: Final Fantasy XV

(Il film in CGI) avrà le voci di Aaron Paul (Jessie Pinkman di Breaking Bad), Lena Headey (Cersei Lannister in Game of Thrones) e Sean Bean (tanta gente morta in giro): manovra parecchio furba per la diffusione virale su internet, ma anche un’ottima scelta qualitativa considerando la bravura degli attori

  • L’ambientazione complessiva appare molto figa, curata ed interessante

  • È la quintessenza del prodotto nipponico per adolescenti

Perplessità:

  • È la quintessenza del prodotto nipponico per adolescenti. E sì, è un pregio perché è giusto così, ma è pure una perplessità perché il mio demone interiore guarda i personaggi e dice qualcosa del tipo “sono così bolliti e precotti che riesco già a vederne i quarantamila cosplayer”…tuttavia, per onestà intellettuale ™, mi tocca dire che questo discorso valeva anche per i Final Fantasy a cui resto più legato (cioè quelli che vanno dal 6 al 9), solo che all’epoca il ragazzino ero io, quindi vabbè, nonnismo.

  • Fermo restando che l’idea di un “teasing” mediatico formato da film/serie anime e quant’altro è una scelta intelligente, c’è sempre il rischio di cadere nella dispersività da fabula nova crystallis, che a FFXIII non ha portato proprio benissimo. Vedremo come se la giocheranno, la partenza comunque lascia ben sperare.

  • Questo gioco doveva uscire dieci anni fa, e questo è un peccato originale che è dura scrollarsi di dosso

  • Momento pecoreccio: guardando il party tutto al maschile, confesso che la prima cosa che ho esclamato è stata “ma la figa dov’è ?”


Andrea Xab Corinti

Scritto da

A (web) world citizen.